menu

venerdì 28 marzo 2014

Gli e Le in spagnolo


La "gestione grammaticale" dei pronomi  gli / le  in spagnolo è piuttosto dissimile da quella prevista dalla nostra lingua (e direi tutto sommato anche più semplice). In Italiano c'è una distinzione di genere (gli per il maschile, le per il femminile) per la terza persona singolare, si usa solo gli per la terza persona plurale, e si uso solo le (sia al maschile sia al femminile) per la forma di cortesia, (mentre si usa solo vi per la forma di cortesia della terza persona plurale). Talmente complicato che stavolta ci servono gli esempi in italiano prima di vedere l'uso spagnolo:


  • Gli ho detto che non si può fare (a lui)
  • Le ho detto che non si può fare (a lei)
  • Gli ho detto che non si può fare (a loro)
  • Signore, le posso offrire un caffé? (a lui, forma di cortesia)
  • Signora, le posso offrire un caffé? (a lei, forma di cortesia)
  • Signori, vi posso offrire un caffé? (a loro, forma di cortesia)


In spagnolo invece esiste una sola distinzione tra la forma singolare le e la forma plurale les

Nessuna di queste due forme varie in base al genere (si usa tanto per il maschile che per il femminile) e valgono le stesse regole anche per la forma di cortesia (si usa sempre le per il singolare les per il plurale indipendentemente dal genere).

Vediamo qualche esempio:


  • He visto a Pedro y le he dado el libro (Ho visto Pedro e gli ho dato il libro)
  • He visto a Ana y le he dado el dinero (Ho visto Ana e le ho dato i soldi)
  • He visto a Pedro y Ana y les he dado un mapa  (Ho visto Pedro e Ana e gli ho dato una mappa) 


Per la forma di cortesia


  • Señor Pedro, ¿le puedo pedir un consejo? (Signor Pedro, le posso chiedere un consiglio?)
  • Señora Ana, ¿le puedo pedir un consejo? (Signora Ana, le posso chiedere un consiglio?)
  • Señores, ¿les puedo pedir un consejo? (Signori, vi posso chiedere un consiglio?)


Alla prossima,

Autore: Marco Santini 




9 commenti :

  1. Ciao,

    puoi spiegare anche il cosiddetto "leismo"?

    Ex. :
    " Me encantó verlo (a Pedro) "
    o
    " Me encantó verle (a Pedro) "

    Grazie

    RispondiElimina
  2. prossimo post, promesso! ;)

    RispondiElimina
  3. Ciao Marco, complimenti per il blog! Guardo sempre tutti i tuoi posts che trovo molto utili! :)
    Dubbio di grammatica... italiana! In questo caso, come pronome personale, alla terza persona plurale, non dovrebbe essere usato "loro" anziché "gli"?

    "ho detto loro che non si può fare" è scorretto?!

    Grazie mille!

    Elly

    RispondiElimina
  4. Ciao Elly... mi hai fatto venire un dubbio enorme... prova a guardare qui: http://www.mauriziopistone.it/testi/discussioni/gramm04_gli_loro.html sembra che si possa usare.... ;)

    RispondiElimina
  5. http://forum.accademiadellacrusca.it/forum_5/interventi/825.shtml.html

    RispondiElimina
  6. ciao,

    ma l'ultima frase non si dice os:

    Señores, ¿OS puedo pedir un consejo? (Signori, vi (A VOI) posso chiedere un consiglio?)??

    CIao e grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. É esatta la forma con LES e non con OS in quanto é la forma di cortesia Ustedes. In italiano la forma di cortesia LORO é caduta in disuso e sostituita dal VOI, mentre in spagnolo permane .

      Elimina
  7. In realtà, in italiano, la corretta forma di cortesia al plurale esiste ed è "loro".
    Un buon cameriere, con un minimo d'educazione, dovrebbe dire:

    "I signori, cosa desiderano? Posso offrire LORO un caffè"

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...